Mulino Monti (Bardi, loc. Monti)

Il mulino, classificato come “a quattro paia di ruote”, compare nella mappa catastale del 1825 intestato a Guglielmani Giovanni Antonio.

Il corpo di fabbrica è formato da due edifici a pianta rettangolare su due livelli ed è cotruito in pietra squadrata con una semplice copertura a due falde in lastre di pietra parzialmente sostituite da coppi di laterizio. Uno dei due corpi, molto probabilmente quello adibito all’abitazione presenta un portale archivoltato in pietra sul cui concio di chiave è chiaramente riconoscere un millesimo recante la data “1829” incisa con precisione. L’edificio a SUD-EST era quello dedicato alla macinazione, che nel 1929 era effettuata da tre coppie di macine che macinavano frumento e cereali grossi in genere, ed ancora oggi conserva all’interno del locale del piano terra un paio di alloggiamenti per i palmenti perfettamente initegri oltre ad una sola macina cerchiata in ferro.
Questa stanza ha una copertura a volte a botte molto ribassate le cui nervature d’imposta sono rinforzate da tiranti in ferro. Questi tiranti sono a loro volta sostenuti da pilastrini in cemento.

E’ quindi evidente il segno di più lavori di manutenzione effettuati negli anni, sebbene ormai giaccia in evidente stato di abbandono che ne mina la solidità strutturale.
Nelle immediate vicinanze è ben riconoscibile il canale di adduzione ed il relativo sistema di vasche, oltre agli archi entro i quali, un tempo erano alloggiate le ruote

 

Flavia De Lucis, Alberto Morselli, Lorenza Rubin, Aqua masnada : mulini e mugnai dell’Appennino reggiano e parmense, Reggio Emilia 1990, p. 316, n. 302

 

 

Informazioni aggiuntive

Altre denominazioni

Mulino Gerra

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Comune

Località

Vallata

Coordinate Geografiche

44°37'03.4"N 9°44'08.2"E

Quota

400 m s.l.m.

Epoca

XIX Sec.

Data

1829

Proprietà

privata

Stato di conservazione

Destinazione d'uso attuale

Edificio abbandonato

Destinazione d'uso storica

Abitazione, Mulino

Rilevatore / compilatore

,

Data sopralluogo

17/10/2019