Il castagno-patriarca di Sesta inf. (Corniglio)

Anche se è difficile attribuire un’età a questo esemplare (400-600 anni ?) si tratta probabilmente della pianta più antica della provincia di Parma. I frutti sono della varietà mondaiola, considerata adatta per la produzione di farina (1).
E’ accessibile liberamente dalla carrareccia che conduce a Sesta sup. e inizia poco dopo la loc. Trincerone, in corrispondenza della maestà dedicata alla Madonna del Carmine.
L’albero si trova a poche decine di metri dalla maestà, sulla destra, all’interno del castagneto.
Dal lato opposto si trova un altro esemplare, anche questo di notevoli dimensioni.

Note e bibliografia:

1) Mauro Carboni, Monumenti viventi : alla scoperta degli alberi monumentali di Parma e provincia, Parma, Step, 2022, p. 45-48;

Gli uomini, le pietre, le maestà : percorsi e itinerari didattici nelle terre dell’alta Val Parma e della Val Cedra / a cura di Pietro Calzolari ; contributi di Pietro Calzolari … \et al., Langhirano, 1977, p. 17;

 

Circonferenza (misurata a 1,30 mt. da terra): 1.060 cm..
Altezza: 8 mt. circa; diametro chioma: 6×6

Stato sanitario: pessimo
Stato strutturale: completamente cavo

Coordinate geografiche: 44.44018, 10.04592
Quota: 860 mt. s.l.m.

Google maps

Street view

 

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Nome comune

Nome scientifico

Vallata

Comune

Località

Proprietà

privata

Tutela Regione E.R.

Rilevatore / compilatore

Data sopralluogo

2022/06/29