Maestà Madonna delle Grazie (Palanzano, loc. Pratopiano)

La formella di forma rettangolare rappresenta la figura di Maria seduta con in braccio il Bambino e la rosa iconografica in mano, l’uno rivolto verso l’altra stretti in un abbraccio. Entrambi volgono il volto allo spettatore, in una scena affettuosa e materna.
La Madonna, velata e incoronata, pare coperta di pesanti e ingombranti manti che la ricoprono fino ai piedi, gonfiandone la figura e rendendola fissa e plastica. Il corpo del Bambino appare invece ignudo. Il trono su cui siede Maria riporta nella parte lasciata scoperta dalla figura un simbolo circolare e dentato.

ISCRIZIONE: *** LLE GRAZIE sulla parte inferiore della formella; 5-12-1962 /LUCIANO MAGGIALI LEA CAN*** sul pilastrino

Formella in marmo apuano cm. 23×17; altezza da terra mt. 1,6; orientamento: NO 330°.
La formella si trova su di un pilastrino sul sentiero che da Pratopiano porta a Caneto, oggi tratto della Via di Linari.

STATO DI CONSERVAZIONE: la formella si trova in pessimo stato di conservazione, nonostante il restauro avvenuto nel 1982 (ndr. Marco Fallini scheda 6.1.10). Presenta gravi segni di erosione, colonizzazione batterica diffusa, intonaco maldestramente apposto lungo i bordi.

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Iconografia

Vallata

Comune

Località

Collegamenti

Coordinate Geografiche

44°26'55.3"N 10°13'04.7"E ; 44.448680, 10.217980

Quota

825 mt.

Epoca

XVIII Sec.

Stato di conservazione

Segnalato da

Rilevatore / compilatore

,