Mulino di Ostia (Borgotaro, loc. Ostia Parmense)

“L’opifico è situato nell’abitato di Ostia alla destra del torrente Cogena, da cui era alimentato, a breve distanza dalla confluenza con il Taro.
Sul fronte rivolto al torrente è visibile una ruota verticale a cassette in ferro.
Figura nella mappa catastale del 1823 appartenente alla Comunità di Berceto e classificato mulino da grano a due ruote. Con la denominazione di Mulino di Ostia è censito nella Carta Idrografica del 1888.
Nel 1921 il mulino, costitutito da tre coppie di macine azionate da ruote a retricine, passò dai Gandolfi alla famiglia Carrtini.
L’opificio, che serviva i borghi di Ostia, Baselica e Magrano, cessò l’attività nel 1971.” (1)

(1) Flavia De Lucis, Alberto Morselli, Lorenza Rubin, Aqua masnada : mulini e mugnai dell’Appennino reggiano e parmense, Reggio Emilia 1990, pp. 293-294, n. 192
ASPR, CCI, Berceto, Sez. A. part. 452;
CIDR, 1888, P. 92, N. 18;
GCPR, Derivazione acque pubbliche, III BI 27.

Street View

 

 

 

Informazioni aggiuntive

Altre denominazioni

Mulino Fusinelli

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Comune

,

Località

Vallata

Quota

550 mt.

Epoca

XIX sec.

Proprietà

privata

Stato di conservazione

Destinazione d'uso attuale

Abitazione

Destinazione d'uso storica

Mulino

Rilevatore / compilatore

Data sopralluogo

20/02/2020