Fontana Ravanetti (Langhirano, loc. Fontana di Castrignano)

Fontana in pietra a due vasche con annesso pozzetto. Una targa ne precisa la realizzazione a cura di Luigi Ravanetti.

ISCRIZIONE:
“Viva Gesù viva Maria / nell’Ottobre 1880 a cura di Ravanetti Luigi di Antonio i comproprietari della fontana ivi compresi il beneficio parrocchiale e la …detta casa …. ora Cavatorta Don Gianbattista fecero raccogliere le acque che andavano disperse ricostuendo a calce e mattoni questa ricca sorgente”.

La fontana si trova nel territorio dei monti Bosso e Sporno dichiarato di “notevole interesse pubblico” (DM 21/09/1984) anche ai sensi del Codice dei Beni Culturali (D.Lgs 42/2004).

Si trova inoltre nell’area di passaggio di ben due Vie Storiche dell’Emilia-Romagna, la Via Longobarda, e la Via di Linari che collegano la pianura Padana ai centri oltre Appennino, sulle orme dei Longobardi la prima, dei fedeli del Volto Santo diretti all’Abazia di Linari la seconda. Risalendo i due crinali che paralleli puntano verso il confine sud della regione, entrambe attraversano Parchi regionali e il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, ricadendo per buona parte dentro l’area MAB-UNESCO.

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

Comune

Località

,

Vallata

,

Quota

530 mt.

Collegamenti

Epoca

XIX sec.

Proprietà

privata

Stato di conservazione

Destinazione d'uso attuale

Fontana

Destinazione d'uso storica

Fontana

Rilevatore / compilatore

Data sopralluogo

10/10/2019