Maestà Annunciazione (Corniglio, loc. Mulino Vecchio)

La formella in marmo dovrebbe provenire da una fontana non più esistente ed è ora stata posizionata su un palo della luce in cemento, retta da una sottile cornice in ferro. La sua posizione così esposta ne ha favorito il rapido degrado già in atto negli anni 90 ma che oggi fa sì che il pregevole bassorilievo sia quasi illeggibile, ricoperto da incrostazioni di tipo chimico e biologico.

L’Arcangelo, sulla sinistra della formella, scende dal celo con un giglio in mano (simbolo della purezza della Vergine) mentre con l’altra mano indica il cielo da cui discende una colomba circondata da raggi: lo Spirito Santo che sta discendendo su Maria la quale è inginocchiata su di un inginocchiatoio sulla destra della figura. La prospettiva ed una suggestione di contesto viene data da un pavimento a piastrelle quadrate che fuggono verso l’orizzonte.

STATTO DI CONSERVAZIONE:
Le condizioni scarse della maestà hanno reso irriconoscibili i volti. Forte presenza di macchie biologiche.

PROPOSTA DI RESTAURO:
Pulizia della formella; riposizionamento con modalità che possano fermarne il degado

Bibliografia:
Anna Mavilla, Le Maestà dell’alta Val Parma e Cedra, Ravenna, Longo, 1996;
Caterina Rapetti, Marco Fallini, Per antiche strade : immagini di devozione lungo la Val Parma, con un contributo sulla viabilità antica di Gianluca Bottazzi, Parma, Silva, 2002.

La maestà si trova nell’area di passaggio di una delle Vie Storiche dell’Emilia-Romagna, la Via Longobarda, che collega la pianura Padana al mare ligure-tirreno, attraversando due Parchi regionali e uno nazionale, e ricadendo per buona parte dentro l’area MAB-UNESCO.

 

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

,

S. Tipologia

Iconografia

Comune

Vallata

Coordinate Geografiche

44.549741, 10.186245

Quota

396 mt.

Collegamenti

Epoca

XVIII Sec.

Stato di conservazione

Segnalato da

Rilevatore / compilatore

,

Data sopralluogo

29/05/2019