Maestà Madonna delle Grazie (Corniglio, loc. La Brea)

“La formella originaria distrutta o trafugata nella prima metà del nostro secolo,fu reintegrata nel 1963 con l’attuale bassorilievo devozionale, probabilmente moderna riproposizione dell’antico soggetto.
L’immagine propone il tema della «Madre Divina» secondo la tipica iconografia della Beata Vergine delle Grazie di Boccadirio (BO) assai diffusa da illustrazioni xilografiche e litografiche a partire dal secolo XVII, di cui ripete, con minime variazioni, tutti gli elementi grafici presenti nell’immagine originaria, un rilievo in terracotta di artista ignoto di ambito robbiano, riferibile al secolo XVI.
La Madonna è rappresentata a mezza figura, seduta, e porta il Bambino ignudo sulle ginocchia. Le dita della mano sinistra della Madre si appoggiano carezzevoli al piedino sinistro del Figlio.
La formella è collocata entro un tabernacolo monolitico in are naria dalla tipica tipologia a tempietto, innestato su un alto pilastro a conci regolari, con copertura a cupola costituita da un monolite semisferico.”  (1)
“Una protome angelica, delimitata da due volute, conclude in basso il rilievo.” (2)
La maestà si trova in posizione strategica e panoramica, lungo la strada campestre che collega La Brea con Staiola (verso nors) e con Bosco di Carniglio (verso sud).

ISCRIZIONE: FERMATI O PASSEGGERO / IL CAPO INCHINA. ALLA MADRE DI DIO / NEL CIELO REGINA

Formella in marmo apuano, cm. 35X 27. orientamento SE – 240°

Stato di conservazione: complessivamente buono; popolamento di licheni sotto i volti del Bambino e della Madonna

La maestà si trova nell’area di passaggio di una delle Vie Storiche dell’Emilia-Romagna, la Via Longobarda, che collega la pianura Padana al mare ligure-tirreno, attraversando due Parchi regionali e uno nazionale, e ricadendo per buona parte dentro l’area MAB-UNESCO.

Note e bibliografia:
(1) Anna Mavilla, Le Maestà dell’alta Val Parma e Cedra, Ravenna, Longo, 1996, p. 179-180, n. 4.42;
(2) Caterina Rapetti, Marco Fallini, Per antiche strade : immagini di devozione lungo la Val Parma, Parma, Silva, 2002, p. 134, p. 3.94);

Gli uomini, le pietre, le maestà : percorsi e itinerari didattici nelle terre dell’alta Val Parma e della Val Cedra. A cura di P. Calzolari, Langhirano, s. n., 1997, p. 49-50.

 

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Iconografia

Comune

Località

Vallata

Quota

780 mt.

Epoca

XIX Sec.

Proprietà

privata

Stato di conservazione

Segnalato da

Rilevatore / compilatore

, ,

Data sopralluogo

11/07/2020