Maestà S. Antonio da Padova (Borgotaro, loc. Belforte)

La formella vede la rappresentazione del Santo da Padova, aureolato, coi tipici tratti giovanili e glabri del volto, ritto in piedi, con il Bambino in braccio a ricordo della visione di Camposampiero (1).
Con mano e braccio destro regge il libro della Bibbia che il Santo, simbolo della sua scienza, della sua dottrina, della sua predicazione e del suo insegnamento e il giglio, attributo che ne simboleggia la purezza e la lotta contro il male.

ISCRIZIONE
sul margine inferiore, in aggetto e in lettere capitali:  S.ANTONIO  DA PADOVA

Formella rettangolare in marmo apuano, collocata su di una roccia ofiolitica ma all’interno di una cornice in arenaria che fa pensare ad una collocazione originaria diversa da quella arttuale.

STATO DI CONSERVAZIONE: discreto, con rare macchie da presenze biologiche (licheni); segni di degrado sulla superficie nel volto del Santo

POSIZIONE GEOGRAFICA:
Quota: 650 mt. s.l.m.
Latitudine e longitudine: 44.505219 N, 9.875212 E

Note:
1) Stando alla testimonianza rilasciata dal conte Tiso VI Novello da Camposanpiera, che aveva spiato il frate mentre pregava, in questa cameretta Antonio, durante una visione celestiale, avrebbe accolto tra le braccia Gesù Bambino, che poi si sarebbe posato sul suo libro aperto.

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

S. Tipologia

Iconografia

Vallata

Comune

Località

Epoca

XIX sec.

Destinazione d'uso storica

Maestà

Destinazione d'uso attuale

Maestà

Stato di conservazione

Rilevatore / compilatore

Data sopralluogo

19/11/2023