Chiesa di Montesalso (Varano de’ Melegari, loc. Montesalso)

“L’antica cappella di Montesaldo apparteneva, fin dal 1230, alla giurisdizione della pieve di Velio (o Serravalle) e tale rimase fino al 1354. Era probabilmente situata entro le mura dell’antico castello distrutto nel 1295, ubicato sul monte S. Maria, ove ancora esisteva al tempo della visita del vescovo Pettorelli. Nella visita Castelli (1587) la chiesa era “appena tollerabile” e il soffitto era un vero stillicidio; in quella del vescovo Marazzani risulta piccola e mal tenuta, il soffitto era metà fatto e metà da farsi, alle finestre mancavano i vetri. Nel 1612 fu edificata una piccola chiesa in mezzo al villaggio, ma era una miseria perché il soffitto era sostenuto da due travi. Si decise di farne una nuova ma, tra i cento abitanti del paese, c’era chi la voleva più in basso, vicino alla canonica, e chi no. Nel 1715 la chiesa di Montesalso era sotto il vicariato di Pellegrino, mentre nel 1787 risulta appartenere al vicariato di Varano. Nel 1834 fu costruita la chiesa attuale, ad una sola navata, che contiene le reliquie di S. Prospero, S. Bernardino, S. Liberata, S. Luigi, S. Vincenzo Ferreri, S. Antonio, S. Andrea e S. Antonio da Padova. Sul sagrato della chiesa è posta la parte terminale di una colonna tonda e relativo capitello con quattro peducci agli angoli, opera in arenaria di lapicidi locali del ‘400/’500.”

 

Zanzucchi Castelli M., I Pallavicino di Varano Melegari. Chiese-Feudi-Comunità, Parma, 1997, pp. 234-235.

Informazioni aggiuntive

Classe tipologica

Tipologia

Località

Vallata

Comune

Coordinate Geografiche

44°42'54.5760", 09°58'57.8352"

Quota

410 mt.

Epoca

XIX Sec.

Data

1834

Proprietà

ecclesiastica

Stato di conservazione

Data sopralluogo

23/05/2018

Rilevatore / compilatore